checosastoleggendo

San Francisco Writers' Grotto, 642 idee per scrivere

642_idee.jpg

Ti piace scrivere, un sacco.

Lo fai per lavoro o per diletto, lo fai per fermare i tuoi pensieri o per lasciare andare la tua creatività.

Da un po' di tempo però guardi il foglio bianco con terrore: che scrivo? Dove sono finite le mie idee? Devo prendere degli integratori?

 

Prima di entrare nel panico, respira: abbiamo la soluzione!

Frutto delle menti letterarie e degli scrittori del San Francisco Writers’ Grotto, 642 idee per scrivere è un infallibile antidoto contro il blocco dello scrittore, edito da Ippocampo Edizioni.

Si tratta di un manuale-quaderno, diviso per specifiche sezioni, che contiene 642 spunti per iniziare a scrivere qualcosa.

 

Basta aprire una pagina per trovare ispirazioni divertenti, serie e semi-serie: il blocco dello scrittore torna di nuovo in un cassetto!

Alcuni esempi? 

"Hai 13 anni. Scrivi una lettera d'amore al tuo fidanzatino"

"Sei un supereroe. Quali sono i tuoi poteri e che uso ne fai?"

"Scrivi una richiesta di riscatto"

Lo trovi in due versioni oltre a questa già citata: 642 idee per disegnare. Entrambi sono anche disponibili per bambini.

Pronti per scrivere? :)

Il San Francisco Writers' Grotto è un famoso studio di scrittori professionisti, 35 dei quali hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto.

Purity, Jonathan Franzen. Tutto è più puro al sole

È stata finalmente tradotta e distribuita in Italia da Einaudi l'attesa quinta fatica di Jonathan Franzen: Purity. "Fatica" è il termine che si addice di più a questo romanzo: quasi 700 pagine fittissime, popolate da personaggi tutti estremamente complessi e con vite intricate, spesso scandalose, immorali e fuori legge, ognuno alla ricerca disperata di verità e purezza attraverso metodi discutibili e commoventi. Ma non è affatto una fatica quella che si compie per arrivare alla fine di quest'epopea profondamente umana e, in quanto tale, incoerente fino all'osso. 

Purity si legge tutto d'un fiato con la stessa identica emozione di quando ci si sta innamorando: quando non vedi l'ora di incontrarti con quella persona che ti scuote come nessun altro, che ti rimescola il cervello "come con un cucchiaio di legno" e ti lascia lì basito, senza fiato, ad aspettare che ti confonda ancora e ancora una volta senza alcun preavviso.

Purity ti concupisce e ti abbandona, torna per stupirti e per implorare perdono. Potete leggerne un estratto qui. Lasciatevi rapire.

E per chi non lo sapesse, è stata annunciata una serie tv ispirata al romanzo. 

Watchlist: essere osservati non fa paura

"Siamo costantemente osservati. E il fatto che questo non ci sconvolga più è di per sé sconvolgente".

Watchlist di Edizioni Clichy è una raccolta di 32 racconti - uno più disturbante e bellissimo dell'altro - in cui si cerca di rispondere alla domanda fondamentale dell'era di Internet: fino a che punto lo sguardo altrui definisce ciò che siamo? 

E da qui gli altri quesiti che tutti noi, nel nostro intimo, dietro ai cristalli liquidi di un laptop, ci siamo posti almeno una volta davanti al "Che cosa stai pensando?" di Facebook.

Come modifica il nostro comportamento l'essere osservati? La sorveglianza costante, i cookie, la quantità di informazioni che quotidianamente cediamo gratis in cambio di un non-luogo dove esistere in forma digitale e smagliante, quanto incidono sulla qualità della nostra vita?

Probabilmente la cosa da capire, alla fine di tutto, alla fine del trentaduesimo racconto di Watchlist e alla fine di un qualsiasi nostro tweet, è che non abbiamo niente da temere. È solo una commedia... molto, molto realistica.