beauty tricks

Come sopravvivere all'asciugacapelli

Sei iscritt* alla nostra newsletter? Qui ti riportiamo i consigli dell'ultima che abbiamo inviato; se ti piacciono e ti sono stati utili basta un click: ogni mese nella tua casellina di posta ti aiuteremo a risolvere i piccoli grandi dilemmi del quotidiano.

Oggi vogliamo raccontarti la storia dello strumento che più utilizziamo durante il nostro lavoro: il phon! Nasconde insidie ma regala anche tante gioie. Scopriamole insieme.

L'invenzione del primo metodo di asciugatura dei capelli si deve ad uno stilista francese, Alexandre Ferdinand Godefroy, che nel 1890 creò un aggeggio composto da un sedile e un cappuccio, collegato ad una stufa a gas. Scomodo e poco pratico, rimandava aria poco più calda di quella presente nell'ambiente circostante ma, ehi, per fortuna da quel momento in poi, questo strumento ha fatto molta strada!

Pur essendo indispensabile per creare uno styling perfetto, se utilizzato male può danneggiare i nostri capelli, rendendoli secchi e poco brillanti.

Queste sono le nostre dritte per un buon utilizzo.

Non usarlo mai sui capelli zuppi di acqua

Dopo aver applicato e risciacquato il tuo balsamo, tampona dolcemente i capelli. Meno acqua significa un minor tempo di asciugatura e meno stress per le tue radici.

Asciuga bene i capelli

Prima di procedere con lo styling usando la spazzola, asciuga bene i capelli usando la temperatura più bassa del tuo phon.

Usa prodotti che proteggono i capelli

Per un'asciugatura più rapida e per proteggere i fusti, usare un buon prodotto protettivo è una regola fondamentale. Noi amiamo questo spray di Davines che li rende morbidi, setosi e profumati.

Tieni il phon alla giusta distanza

Usa il tuo phon senza tenerlo troppo vicino al cuoio capelluto e muovilo a seconda della necessità. Quando sei pronta per lo styling, dividi i capelli in piccole ciocche e dai calore dalla radice alle punte. In questo modo scongiurerai l'effetto crespo!

Capelli lisci?

Applica al tuo strumento il beccuccio che trovi in dotazione e dirigi il calore dall'alto verso il basso, avvolgendo le ciocche nella spazzola e tirandole verso le spalle.

Capelli ricci?

Usa il diffusore: applica un prodotto che ricrei il riccio naturale e raccogli i boccoli all'interno del diffusore, senza toccarli troppo con le mani. Non massaggiare le radici: l'effetto balla di fieno è sempre in agguato!

Dubbi sul make up? Intervista alla MUA Melly Sorace

Ph. Marco Mignani

Ph. Marco Mignani

Chi mi conosce sa che sono una make up addicted ma anche una che non si accontenta. Nonostante sia fortemente attirata dal packaging dei prodotti e dalle novità, medito molto sui miei acquisti (tranne nei giorni di PMS, beninteso). Per questo ho pensato di intervistare una persona che con il make up ci lavora davvero e di farle qualche domanda. Ve la presento subito: lei è Melly Sorace!

Ha cominciato la sua carriera di make-up artist studiando alla MBA di Milano. Nel corso degli anni ha frequentato corsi di aggiornamento a Berlino, NYC e Milano e masterclass con celebri make-up artist internazionali: Rae Morris, BillyB, Kabuki, Francesca Tolot, Mathu Andersen. Ha collaborato con Diego Dalla Palma, Rajan Tolomei (XFactor) e Pablo Ardizzone (make-up school Shiseido). Ha realizzato video trend per Grazia.it e pubblicato make-up tutorial su donnamoderma.com, alfemminile.com, Star Bene. Attualmente collabora con importanti case cosmetiche e per alcune di loro si occupa anche di formazione. Per saperne di più spulciate il suo sito, Melly.it.

Ecco l’intervista. Enjoy!

1) Sappiamo tutte che per ottenere un buon make up è importante prendersi cura della pelle. Quali sono i trattamenti che consigli alle tue clienti?

Il segreto di una bella pelle è la costanza nella pulizia e idratazione. Sia che ci si trucchi oppure no, è importante pulire la pelle ogni sera e idratarla. Per scegliere i prodotti giusti bisogna conoscere il proprio tipo di pelle. In generale consiglio: un latte detergente e un tonico per il viso, uno struccante bifasico per gli occhi, una crema idratante più ricca la sera e una più leggera per la mattina. E’ importante utilizzare una crema contorno occhi dopo i 30 anni quotidianamente.

2) A breve sarà primavera! Quali sono i trend della stagione per quanto riguarda il make up?

Una pelle sana e luminosa. Per ottenerla in modo semplice basta idratarla, usare un fondotinta dall'effetto idratante e luminoso, un tocco di cipria e un correttore illuminante per i punti luce. Sugli occhi si possono usare tutte le tonalità del verde, dell’azzurro e dell’arancio. Sulle labbra il rosso la fa da padrone in tutte le tonalità, anche le più scure. Per osare si può giocare con l'applicazione di glitter sulle labbra.

3) Quali sono i prodotti di make up che secondo te non devono mai mancare nel beauty di una donna?

Gli immancabili cinque: fondotinta, cipria, mascara, blush e rossetto.

4) Su youtube e su instagram siamo subissati di video con applicazioni make up e trucchetti abbastanza estremi. Qual è in assoluto quello più sbagliato di tutti?

Ultimamente ho visto video allucinanti. Metodi di trucco 'inventati' solo per fare visualizzazioni. Un esempio? Quel metodo che suggerisce di inserire la spugnetta in lattice dentro un preservativo! Io credo che bisognerebbe avere più buon senso e spirito critico. Ci sono degli stili di trucco che variano anche per la cultura alla quale appartengono. In generale a mio avviso la cosa più sbagliata da fare è quella di usare tanto prodotto. Molti dei make-up che si vedono su YT sono realizzati per chi appare in video e non sono adatti alla vita quotidiana.

5) Quali sono i make up artist che più ammiri?

Michele Magnani, Letizia Maestri, Lucia Pieroni, Lisa Eldridge, Stephane Marais, Charlotte Tilbury, Rae Morris, Kabuki, Terry Barber, Charlotte Tilbury, Mary Greenwell e tanti altri.


SHUT UP AND TAKE MY MAKE UP! COME ESSERE SE STESSE MA MEGLIO

di Tamara Viola

Una donna dalla chioma sobria. Socializza molto, online e offline. Puoi leggere i suoi deliri su Citazionisti Avanguardisti.

Nel tempo libero si imbelletta, legge e fa parlare i biscotti.